1+20 = OPEN CINEMA SINCE 1995

I migliori partecipanti del Festival Challenge hanno raccolto la sfida e presenteranno al Festival un programma personale, ideato in base ai loro gusti, alle loro tendenze, alle loro esperienze.

9 opere prime e seconde da tutto il mondo, in anteprima italiana.

Il concorso dedicato ai giovani talenti under 40: 55 opere da tutto il mondo, senza limite di genere, fino a 30 minuti di durata.

Nove documentari per raccontare le contraddizioni della società, un programma arricchito quest'anno dalla collaborazione di Docucity. Un cinema che guarda al reale, accompagnato da dibattiti, incontri e presentazioni.

Un programma dedicato alle interazioni tra musica, arte e tecnologia.

Sono eventi speciali perché segnano una collaborazione con belle realtà culturali o perché sono film che amiamo per pensare e godersi il presente.

Omaggio ad una delle voci più originali e innovative del cinema francese contemporaneo, grande ricercatore e inventore di nuovi linguaggi visivi.

Incontri e masterclass con registi, ospiti internazionali e attività collaterali da seguire durante i 10 giorni del Festival.

Oltre alla maratona - una collezione di quattro ore di storie illustrate - completano il Focus i due lungometraggi Little from the Fish Shop e Psychonauts: the Forgotten Children e il workshop di produzione Holy Motors, realizzato in collaborazione con Flying Tiger Copenaghen.

Storie di fate, coccodrilli e gnomi per i più piccoli spettatori del festival.

Classicità e sperimentazione si fondono nel cinema di Albert Serra, come se l'una fosse lo specchio in cui l'altra debba naturalmente riflettersi.

Un'ideale tetralogia per ricordare e celebrare Andrzej Żuławski, autore immenso e cineasta impareggiabile.

Il piacere si fonde con il dolore, l’erotismo dialoga col sangue: un delirante viaggio in quattro tappe al termine della notte.

Uno spazio di proiezione autogestito, per dare ai registi non selezionati la possibilità di presentare i propri cortometraggi.

Cosa accade se il cinema come lo conosciamo si dissolve? È da questa domanda che nasce Under Screen – Nuove traiettorie del cinema, rassegna ideata per tracciare nell'audiovisivo il “dopo” proposto dalla XXI Triennale (in chiusura il 12 Settembre) con Design After Design.

Giunto alla sua terza edizione, VideoEspanso continua l'esplorazione delle traiettorie multiformi dei video musicali.

© Milano Film Festival - Milano Film Festival è un marchio registrato di proprietà di Associazione Culturale Aprile - P.iva 03970560961 CF: 97199250156